Quando pensiamo al bagno dei nostri sogni, non possiamo fare a meno di immaginarci all’ interno, magari in posizione centrale, una vasca idromassaggio, capiente, piena d’acqua e di bollicine pronte a massaggiarci dopo una lunga giornata di lavoro.

Certo, un bagno abbastanza grande da poter ospitare nel suo centro una vasca idromassaggio, al giorno d’oggi è piuttosto raro, date le dimensioni sempre meno generose delle abitazioni, ma per tutti quelli che sognano una vasca idromassaggio, la speranza comunque c’è, e installare uno di questi veri e propri generatori di benessere nella propria casa, può essere molto meno difficile di quanto si possa immaginare.

Vasca idromassaggio: le dimensioni

Se credi che per poter installare nel bagno di casa tua una vasca idromassaggio servano delle superfici da sceicco, sei fuori strada, infatti al giorno d’oggi le dimensioni di queste vasche sono molto variabili e si adattano praticamente a tutti gli ambienti.

Se per esempio il tuo bagno è progettato per ospitare una vasca dalle dimensioni classiche, tipo 170 x 75 centimetri, allora sappi che questa tipologia di vasche idromassaggio è la più venduta. Si, hai capito bene, al giorno d’oggi le classiche vasche che si vedono nei film, quelle rotonde poste al centro della stanza, non sono le più frequenti da trovare nelle abitazioni, anche perché quel tipo di vasca richiede una superficie e una forma del bagno piuttosto rare.

Moltissime persone che non vogliono rinunciare al piacere di una vasca idromassaggio possono infatti scegliere uno dei tantissimi modelli standard, o addirittura, se le il bagno non è abbastanza lungo, ma ha una forma quadrata, si può installare una vasca ad angolo, del tipo 140 x 140. Entrambe le soluzioni, adatte a quasi tutte le superfici, sono ottimali per ospitare il tuo relax quotidiano in un mare di bolle che ti massaggiano dolcemente nei tuoi momenti di riposo.

Come funziona una vasca idromassaggio?

Tutti sappiamo che una vasca idromassaggio ha dei getti che escono dalle pareti, oppure dal fondo, creando una piacevole sensazione di massaggio nel nostro corpo, mentre siamo immersi nell’ acqua. Ma come funzionano esattamente?

La vasca idromassaggio contiene un motore che fa girare una pompa. Già queste poche informazioni ti dovrebbero far capire che per funzionare correttamente, la vasca deve essere collegata alla corrente elettrica, e quindi se non disponi di una presa nelle vicinanze dell’angolo predisposto ad ospitare la vasca, devi tener conto di un intervento di un elettricista per portare la corrente.

La pompa della vasca idromassaggio può funzionare in due modi: spingendo fuori acqua mista ad aria, dalle bocchette dette Jet, oppure spingendo semplicemente aria. Il meccanismo di entrambe le tipologie, per funzionare ha bisogno che la vasca abbia raggiunto un certo livello d’acqua. Per questo motivo di solito è presente un sensore che impedisce al sistema di partire se non è stata riempita abbastanza la vasca.

jet vasca idromassaggio

La pressione dell’acqua ( o dell’aria) che esce dai jet è regolabile in modo tale da poter modulare il massaggio a seconda delle proprie necessità. Alcuni modelli di vasca offrono anche la possibilità di creare un getto intermittente per personalizzare ancora di più l’esperienza di massaggio dentro l’acqua.

Servono dei particolari accorgimenti per installare una vasca idromassaggio?

Come ho scritto prima, una vasca idromassaggio funziona tramite una pompa alimentata a corrente elettrica, e di conseguenza dovrà essere posta in prossimità di una presa di corrente. Di solito, per quasi tutti i modelli, la normale corrente da 3 kw, quella che di solito abbiamo tutti in casa, è più che sufficiente per far girare l’impianto.

Un altro aspetto da tenere in considerazione quando si installa una vasca idromassaggio è la pressione dell’acqua. Per far funzionare correttamente l’impianto è necessaria una pressione minima di 3 bar, che di solito si raggiunge anche con i normali impianti domestici. Se la casa è un po’ vecchiotta, o se l’impianto idrico ha qualche problema, può essere necessario installare una pompa supplementare per garantire la giusta pressione.

Naturalmente la vasca, il meccanismo elettrico e l’acqua, hanno un peso, e di conseguenza il solaio su cui poggiare il tutto deve essere abbastanza resistente per sopportare la forza impressa. Nel caso in cui abbiate dei dubbi sull’ effettiva tenuta del pavimento, consiglio di far controllare la struttura da personale qualificato prima di installare il tutto, per evitare cedimenti o spiacevoli incidenti. Tenete comunque conto che se la casa è progettata per sostenere delle normali strutture presenti in un bagno, non dovrebbero esserci problemi al posizionamento di una vasca idromassaggio.

Ci sono diverse tipologie di vasche?

Oggi il mercato delle vasche idromassaggio è molto più ampio che un tempo e di conseguenza l’offerta che il mercato propone è ampia e si adatta a quasi tutte le necessità.

Le due tipologie più importanti delle vasche sono comunque quelle ad incasso o quelle pannellabili. Le prime sono composte solo dalla vasca e dal meccanismo elettrico, che verranno poi inseriti in una struttura precedentemente costruita all’ interno del bagno, che può essere fatta in muratura o in legno, a seconda dello stile della stanza.

Le vasche pannellabili invece sono delle strutture a se, che possono essere posizionate in qualsiasi posto. All’ esterno troviamo dei pannelli che si possono personalizzare con materiali e colori diversi, in modo da potersi adattare a tutti i gusti e gli stili personali.

Devo fare manutenzione?

Un trattamento di disinfezione dell’acqua è sufficiente per poter garantire la durata della vasca nel tempo. In commercio ci sono delle vasche che fanno questa procedura in automatico ed altre che richiedono delle specifiche azioni da parte del proprietario o del personale qualificato. Di norma però non c’è niente di difficile da fare.

Un altro accorgimento da tenere per garantire una buona durata di una vasca idromassaggio è quello di non utilizzarla con bagnoschiuma o detergenti. Il circuito che soffia l’acqua o l’aria dentro la vasca infatti non va tanto d’accordo con le schiume che i bagnoschiuma producono. Saranno comunque specificati nelle avvertenze del produttore i consigli per far durare la vostra vasca più a lungo possibile senza incappare in fastidiosi incidenti.

L’idromassaggio è quindi un lusso per tutti?

Si, oggi ci sentiamo di dire che ci sono sempre meno limiti all’ installazione di una comoda e moderna vasca idromassaggio nel proprio bagno. Basta avere le dimensioni minime richieste e una presa di corrente, e il relax sarà garantito.